GRAVIDANZA BASTA CON TUTTI QUESTI INTEGRATORI

IN QUESTO CAMPO SIAMO TUTTI TUTTOLOGI, MANGIA QUESTO, PRENDI QUELLO MA IN REALTA’ SAI DI COSA HA BISOGNO IL BIMBO CHE E’ IN TE? LEGGI L’ARTICOLO FINO ALLA FINE E SCOPRIRAI CHE SPENDI TANTI SOLDI AGLI INTEGRATORI CHE NON SERVONO!

Con questo post inauguriamo una sezione del nostro blog dedicata ai consigli alimentari o dieta per ogni particolare condizione di salute.


Partiamo con un argomento a cuore a molte donne :
la GRAVIDANZA.
Appena si scopre di essere in attesa cominciamo a preoccuparci di cosa mangiare, di quali sostanze fondamentali ha bisogno il nostro bambino e il nostro corpo per farlo crescere sano e forte.
La gravidanza non è una condizione patologica e dunque non richiede un’alimentazione specifica ma solo una maggiore attenzione nella scelta di una dieta varia e sana che deve comprendere soprattutto latte,frutta fresca e di stagione,verdura, cereali integrali e olio d’oliva.
In gravidanza è necessario un maggior apporto calorico, soprattutto, di principi nutritivi di elevato valore.

Come non ingrassare in gravidanza

Alcuni studi hanno dimostrato che un’assunzione massiccia di acido folico che troviamo nei vegetali a foglia verde,nei legumi, nella frutta secca e nel germe di grano, nelle settimana che precedono e seguono il concepimento può servire a ridurre i rischi di patologie e malformazioni delle cellule cerebrali del nascituro.


In gravidanza è importante l’apporto di Ferro il cui compito è quello di attrarre l’ossigeno presente nei polmoni per cederlo alle cellule e ai tessuti. Di norma una donna necessita di 18 mg per evitare che durante il ciclo mestruale si riducano drasticamente le riserve andando incontro all’anemia. In gravidanza aumenta la quota di ferro necessaria, nell’ultimo trimestre la mamma trasferisce al feto 3-4 mg di ferro al giorno. Il piccolo ,infatti, deve nascere con un elevato numero di globuli rossi e un alto tasso di emoglobina in modo da affrontare i primi mesi di vita. Nel corso di una gravidanza si stima che la donna abbia bisogno di circa 1000 mg di ferro in più passando dalla normale quota a 21 mg al giorno. Per ottenere questo occorre alla futura mamma consumare 3-4 volte alla settimana cibi ricchi di ferro presenti in carne,frutta secca e oleosa, spinaci, uova .

Attenzione alle uova, queste vanno consumate ben cotte per il rischio di salmonella e lavando molto bene il guscio e essere consumate solo se pastorizzate. Un altro consiglio utile è quello di consumare spremute di agrumi e condire con limone perchè la vitamina C aiuta l’organismo ad assimilare il ferro.


Spesso in gravidanza e specialmente negli ultimi mesi si presenta la ritenzione idrica con conseguente gonfiore di gambe e piedi. Pertanto è utile limitare il consumo di sodio che troviamo nei salumi e nel sale da cucina.
In caso di stipsi assumere kiwi e prugne che sono degli ottimi lassativi naturali, prodotti integrali ricchi di fibre e acqua.


Cerchiamo di evitare i cibi precotti, i cibi crudi e la carne poco cotta.


Da eliminare il fumo e l’assunzione di alcolici.

Per eliminare l’ipereccitabilità nervosa dei neonati andrebbero eliminati anche caffè, tè, bibite a base di cola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *