SAI QUANTO ZUCCHERO MANGI?

TABACCO E SACCAROSIO sono responsabili della diffusione pandemica di cancro e patologie cardiache nelle popolazioni dei paesi industrializzati. Si può eliminare il rischio collegato alle sigarette smettendo di fumare ma non si può eliminare lo zucchero.

Sai quanto zucchero mangi a colazione?

Unwin D., et al., It is the glycaemic response to, not the carbohydrate content of food that matters in diabetes and obesity: The glycaemic index revisited , JournalofInsulinResistance 2016

A colazione 250 gr di latte con i cornflakes equivale a mangiare 10.5 cucchiaini di zucchero.

Il metabolismo del saccarosio produce al primo stadio uguali quantità di glucosio e fruttosio. Il glucosio entra direttamente nei processi metabolici che forniscono energia alle cellule. Il metabolismo del fruttosio procede in parte in direzione diversa che prevede la produzione di acetato precursore del colesterolo che sintetizziamo nel fegato. Gli esseri umani hanno sempre ingerito del fruttosio presente nella frutta e nel miele che facevano parte della della loro dieta. Fino a 200 anni fa l’assunzione media giornaliera era piuttosto bassa, circa 8 gr. In seguito quando lo zucchero di barbabietola e quello di canna cominciarono ad essere disponibili, l’assunzione l’ assunzione giornaliera di fruttosio aumentò di dieci volte fino a raggiungere i 75 gr al giorno. Il nostro organismo è abituato a metabolizzare solo 8 gr al giorno, di conseguenza, non ci meraviglia che questa grande assunzione sia la causa di molte nostre malattie.

In uno studio effettuato da Winiz è stato dimostrato che l’ingestione di saccarosio porta ad un aumento di concentrazione di colesterolo nel sangue. Questo studio in cui l’unico cambiamento nella dieta fu quello di sostituire parte del glucosio con il saccarosio per poi tornare ad una dieta priva di saccarosio, mostra che un’accresciuta assunzione di saccarosio porta a maggiori livelli di colesterolo nel sangue. A causa della relazione fra colesterolo e malattie cardiache, lo studio correla direttamente il consumo ad un aumento di incidenza delle malattie di cuore.

I CONSIGLI DI CHIEDILO ALLA FARMACISTA

Si può dimezzare l’uso di zucchero seguendo semplici regole:

  1. TENERSI LONTANI DALLA ZUCCHERIERA. Ogni cucchiaino da tè corrisponde a 9 gr di zucchero.
  2. NON MANGIARE CEREALI A COLAZIONE CHE CONTENGANO ZUCCHERI AGGIUNTI
  3. NON BERE BEVANDE ANALCOLICHE FRIZZANTI. La bottiglia o la lattina comune contengono 17 gr di zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *